ART. 9 – ORDINANZA N. 01/2020
emanata dal Comune di Vallecrosia a disciplina delle attività di balneazione e dell'utilizzo degli arenili

Nelle more della realizzazione della Spiaggia Libera Attrezzata (S.L.A. 03) per il libero accesso agli animali da affezione, durante la stagione balneare, l’accesso con i cani all’arenile è consentito esclusivamente nel tratto appositamente individuato, sito sul Lungomare Marconi, confinante ad ovest con il canale delle acque bianche ed a est con la delimitazione installata in loco, come individuata nell’area S.L.A. 03 del vigente PUA.

 

 

L’accesso è subordinato al rispetto delle norme di comportamento sotto elencate:

 

L’accesso è proibito ai cani femmina durante il periodo estrale.
Ogni animale potrà accedervi se munito di documento di iscrizione all'anagrafe canina o passaporto attestante l'avvenuta vaccinazione antirabbica in caso di cani provenienti da paese estero comunitario o documento internazionale di vaccinazione in caso di provenienza extra comunitaria documentazione sanitaria, attestante l'effettuazione della profilassi vaccinale periodica almeno contro la rabbia.
Gli animali dovranno essere scortati da un certificato veterinario attestante l'immunizzazione contro cimurro, parvovirosi e leptospirosi nonché sottoposti a trattamento contro gli ectoparassiti.
Il proprietario dovrà portare con sé una museruola da applicare in caso di necessità o su richiesta delle Autorità competenti.
E' fatto obbligo ai proprietari di controllare ed accudire i propri animali, ponendo particolare attenzione a condurli e custodirli al guinzaglio per consentire una pacifica convivenza con i presenti.
Nei limiti del possibile l'accompagnatore dovrà evitare latrati prolungati e comportamenti eccessivamente vivaci del proprio cane, viceversa sarà tenuto ad allontanarsi dalla spiaggia. Tale facoltà è peraltro riservata anche al personale di vigilanza e a loro insindacabile giudizio.
L'accompagnatore dovrà aver cura che il cane non possa recare disturbo ai vicini; dovrà inoltre sistemare una ciotola con acqua sempre presente ed accessibile all'animale, a cui deve esser data la possibilità di ripararsi all'ombra.
Eventuali deiezioni solide dovranno essere immediatamente rimosse e depositate nei contenitori dei rifiuti, mentre le deiezioni liquide dovranno essere asperse e dilavate con abbondante acqua di mare a cura del proprietario del cane.
ll proprietario, salvo diversa offerta di servizi, si dovrà dotare di un idoneo quantitativo di acqua potabile da utilizzarsi per le necessità del proprio animale.
Ogni due ore circa l’accompagnatore è tenuto a condurre il cane fuori della spiaggia per una passeggiata.
I proprietari sono personalmente responsabili del comportamento del proprio cane e degli eventuali danni causati a persone o cose. I cani non devono essere mai lasciati incustoditi e liberi di vagare.
L'area destinata alla balneazione degli animali è compresa nello specchio d'acqua antistante la zona di arenile a loro destinata.
Durante la permanenza in acqua dei cani deve essere assicurata la presenza del proprietario per la relativa sorveglianza.
 

Il mancato rispetto di una delle suddette condizioni determina l'allontanamento dei trasgressori dall'arenile ad opera di agenti di qualsiasi Corpo avente titolo e degli operatori responsabili della gestione della spiaggia.

 

torna all'inizio del contenuto